Il nostro viaggio nel Giappone rurale

A distanza di tre anni io e mio marito abbiamo sentito il forte desiderio di tornare in questa terra,a differenza del primo viaggio in cui siamo concentrati su Tokyo e Kyoto,stavolta abbiamo deciso di scoprire una parte piu’ tradizionale ricca di storia e cultura.

Non è stato il periodo dell’anno migliore per andare,le ultime due settimane di agosto sono state molto afose.Consiglio maggiormente la primavera o l’autunno per godere appieno dei colori e delle fioriture.

68516073_2627169880843895_8247082775987879936_n.jpg
Ueno

Siamo partiti da Nizza con scalo a Dubai con compagnia Emirates e abbiamo sostato doverosamente di nuovo a Tokyo per tre giorni vedendo quartieri che nell’altro viaggio non siamo riusciti a visitare come Akihabara,il quartiere tecnologico per eccellenza e Ueno,piu’ popolare ,ricco di bancarelle e un parco bellissimo in mezzo ai palazzi.Inoltre siamo saliti sul Tokyo sky tree per godere del panorama mozzafiato della città.

68545481_632114700531027_7307405555813842944_n.jpg
Hakone

L’ultimo giorno a Tokyo l’abbiamo dedicato alla visita di Hakone a circa un paio d’ore ,utilizzando treno e bus arriviamo al lago Ashi dove prendiamo un battello che ci fa fare il giro del lago potendo vedere da vicino il Torii quasi sull’acqua simile a quello di Miyajima.

68474232_700697080395014_6447918347173494784_n.jpg
Odaiba,Tokyo

 

 

Lasciamo finalmente il caos della metropoli per dirigerci al lago Kawaguchiko con la speranza di poter ammirare il monte Fuji ma purtroppo è stato avvolto dalle nuvole per due giorni.Nonostante questo abbiamo avuto modo di fare il giro del lago,salire sulla funivia e vivere i piccoli paesi sulle rive del lago.

Ci spostiamo il sesto giorno a Takayama,dove purtroppo abbiamo sostato una notte sola ma avrebbe meritato almeno due notti.

68740566_484897638723751_795985734916898816_n.jpg
Takayama

Qui abbiamo fatto l’esperienza di dormire nel Ryokan nel centro della cittadina.Esperienza davvero incredibile:la signora anziana con il suo staff è stato sempre gentile e cordiale,ci hanno servito la cena tradizionale in camera e fatto indossare il kimono a tutti compreso i miei figli che hanno trovato la cosa molto divertente.Si sono divertiti anche a dormire nel classico futon anche se un po’ scomodo e per completare l’esperienza rilassante c’era a disposizione degli ospiti una piscina termale chiamata onsen davvero molto caratteristica.68731252_658237394668467_8824696993298251776_n.jpgIl centro storico è molto tipico,con casette di legno dove predomina il colore marrone,ricco di negozietti e ristoranti tipici dove si inizia respirare l’atmosfera di una volta.

 

Con un bus guidato ci spostiamo nei villaggi  rurali a circa un’ora di distanza Shirakawago e Gokayama,le perle di questa regione.Due villaggi sospesi nel tempo dove si vive nelle casette con tetti di paglia,si pratica l’orto,c’è tanto silenzio,completamente avvolto tra le montagne.

68756249_2354542451320700_112274972012969984_n.jpg
Shirakawago

Sarebbe interessante vederlo in inverno coperto di neve,il piccolo centro è pieno di negozietti e antiche dimore con il tatami dove poter entrare a fare visita togliendosi le scarpe. A fine giornata il bus ci porta a Kanazawa,una città molto ben collegata di treni e bus dove abbiamo sostato una notte per poter prendere il treno per Osaka.Qui abbiamo il tempo un paio d’ore di girare il centro storico molto simile a quello di Takayama.68825781_2664908487069522_152005944941740032_n.jpg

 

Partiamo cosi per l’ultima tappa,Osaka.Nel primo viaggio purtroppo l’abbiamo visitata male per colpa della pioggia ma questa volta abbiamo potuto vedere il centro di Dotonbori,il cuore pulsante della città e della vita notturna.Qui siamo circondati da luci,statue bizzarre sui palazzi,colori eclettici e lunghe gallerie ricche di ristoranti particolari e negozi di souvenirs.Un altro quartiere interessante vintage è Shinsekai molto simile a Dotonbori ma piu tranquilli e il quartiere di Nipponbashi,culla di videogiochi e manga.

70124382_2511201105779886_4502441278985732096_n.jpg

Il giorno dopo facciamo una gita organizzata di una giornata da Osaka per scoprire un’altra parte rurale del Giappone.Facciamo tappa a Amanoashidate,

68904505_375445146480925_807944972568363008_n.jpg
Ine Funaya

una cittadina sul mare la quale caratteristica principale è una sottile lingua di sabbia che collega due sponde e si puo’ ammirare salendo su una seggiovia molto particolare attraversando la collina con tutti i suoni della natura che ci circondano.In cima i miei figli si divertono nel piccolo luna park per una breve sosta poi scendiamo verso il bus che ci porta finalmente in un piccolo borgo marinaro di pescatori lunga la costa settentrionale del Giappone: Ine Funaya.

69026345_362166801351636_2642720444112699392_n.jpg
Amanoashidate

Qui la sosta purtroppo è stata breve ma sufficiente per provare delle emozioni uniche.Il battello ci aspettava nel piccolo porto per farci fare il giro lungo la costa e ammirare le case di legno galleggianti dei pescatori dove ancora vivono.Inoltre ci hanno fornito di snack da lanciare ai gabbiani e falchi che ci hanno seguito per tutto il tragitto sopra il battello.E stato divertente sopratutto per i bambini! La gita si conclude con un altro paese antico :Miyama ancora piu’ rurale di Shirakawago dove facciamo un breve giro tra le case tra le quali si sente solo il verso assordante delle cicale giapponesi che ci ha accompagnato durante tutto il viaggio.L’ultimo giorno a Osaka abbiamo il tempo per girare il castello immerso nel verde parco ,all ‘interno un museo dedicato alle guerre dei samurai molto suggestivo.

69310369_499829267511236_4322154323019563008_n.jpg
Osaka

 

E’ stato un viaggio che mi ha lasciato davvero tanto dentro,ho visto come vivono ancora i giapponesi nelle campagne,i ritmi di vita molto tranquilli e tutti sono molto educati.E’ un popolo straordinario,pieno di cultura,gentilezza verso il turista,dove tutto è ben servito lontano anni luce dall’Italia.

69465878_2427075110908076_7021532781700186112_n.jpg
Shinsekai,Osaka

Per i bambini è stato un viaggio impegnativo e poco rilassante in realtà ma sono stati molto contenti di vivere delle esperienze che molti non hanno la fortuna di vivere.

Annunci

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...