Vai al contenuto
Annunci

UNA SETTIMANA A SANTORINI

Forse perché nel dna o forse per affinità elettive,ma verso la Grecia e la sua cultura ho sempre provato una forte attrazione. Conosciuta dal vivo e vari luoghi per motivi di lavoro,mi mancava una esperienza di tipo turistica e dopo un lungo meditare fu scelta la meta : l’isola di Santorini,l’antica Nissos Thera.1935756_1135716148272_3723981_n

Il volo diretto da Genova con la compagnia Volotea fu il miglior viatico per l’eccitante esperienza da tempo in cantiere. Il piccolo aeroporto dell’isola è abbastanza sovraffollato per cui non è raro che si possa partire con qualche ritardo per evitare noiosi e dispendiosi giri intorno ad essa. Ma una volta partiti,il volo breve e abbastanza confortevole fu ampiamente confortato dallo splendido panorama dall’alto in fase di avvicinamento. L’aeroporto, collocato sulla costa orientale,è ben collegato ai principali centri abitati sebbene avessimo un servizio navetta organizzato dal nostro hotel di destinazione. L’isola è in grado di offrire alloggi e soluzioni per tutte le tasche,noi avevamo scelto Fira ,considerato il maggior centro abitato ,sul bordo della caldera,in cui molte navi passeggeri all’ancora,sostano abitualmente per consentire escursioni ai croceristi. E’ uno spettacolo unico al mondo che subito attrae e desta antiche emozioni. A poche centinaia di metri dall’albergo e dopo aver percorso la strada principale verso sud (25is Martiou nel primo tratto,poi Dekigala) costellata di case,alberghi,bar,ristoranti e affollata di umanità curiosa e impegnata a scattare foto senza sosta,si giunge in piazza Theotokopoulos dove si possono trovare sia i taxi sia i bus che conducono verso le principali mete turistiche. Sono sempre affollati ma si trova agevolmente posto sui comodi sedili. Il biglietto si fa a bordo,ma con molta cortesia e pazienza il bigliettaio chiama a gran voce la destinazione prima di dare il via all’imbarco. Mappe e itinerari non sempre sono chiari per cui l’aiuto del bigliettaio è utile per distinguere il proprio bus allineato insieme agli altri. Ogni fermata viene “urlata” dal bigliettaio,per cui non ci si può sbagliare.

Le mete sono tante per cui,a seconda del tempo di cui si dispone,è bene programmarne le visite.

Noi abbiamo visitato le rovine,tenute in modo magistrale, dell’Akrotiri , antico insediamento abitativo e centro vitale dell’isola. E’ quanto rimane dopo l’evento sismico che diede l’attuale forma all’isola. Altro sito archeologico da visitare è l’antica Thera situato sul picco di un rilievo a sud dell’aeroporto a circa 360 metri di altezza. Vi si giunge in primis con il bus diretto alla spiaggia di KAMARI,ma bisogna scendere prima e attendere la navetta che inerpicandosi verso l’alto giunge all’inizio del percorso.

E’ una visita per chi ha buone gambe e fiato essendo tutto in salita fra antichi massi e sentieri sterrati. Giunti in alto,il panorama è mozzafiato ed il vento soffia a raffiche piuttosto forti incuneandosi fra rocce e rovine.

1935756_1135710588133_7611426_n.jpg

Andare a Santorini e farsi un giro fra le varie spiagge dalle sabbie di vari colori è una cosa irrinunciabile come Red beach e Perissa beach. E’ d’obbligo una visita a OIA, centro abitato che si affaccia sulla caldera sull’arco nord-occidentale dell’isola e dal quale si può godere lo spettacolo del tramonto carico di emozioni e sensazioni di rara godibilità. E’ il classico paesotto con diverse stradine costellate di case dipinte in bianco quasi accecante e con gli infissi di un bell’azzurro carico. Decine e decine di negozi,bar e ristoranti completano l’offerta per il turista. OIA è raggiungibile sempre tramite il servizio bus in partenza da FIRA con una mezz’oretta circa di viaggio.

E’ consigliabile visitare almeno una delle tante chiese ortodosse presenti sull’isola : hanno qualcosa di davvero speciale cariche come sono di misticismo e simboli di quella fede. Su tutta la superficie di Santorini ci sono molti piccoli paesini che si distinguono per la loro grazia e per la gentilezza degli abitanti,un po’ ruvida ma decisamente genuina.

I ristoranti sono presenti in gran numero un po’ ovunque, e c’è solo l’imbarazzo della scelta ma è consigliabile dare sempre prima una occhiata ai menù affissi al di fuori per avere un’idea dei prezzi. Come ovunque,ci sono quelli abbordabili e quelli decisamente costosi. Per quanto riguarda le specialità delle cucina greca ,i menù presentano una varietà di portate per tutti i gusti. Mi hanno molto e significativamente colpito le “insalate” che sono un piatto ricco,gustoso e ben preparato,dove non manca il famoso formaggio FETA a cui non si può rinunciare.

Il menù è davvero ricco , fra spiedini vari e il noto Moussaka che è una specie di parmigiana di melanzane,ma molto più ricca e farcita della nostra : anche i palati più difficili possono trovare piatti di notevole gradimento. Sull’isola si produce una qualità particolare di vino,molto buona e abbordabile, ma il mio preferito resta il RETSINA che viene prodotto un pò ovunque ma sempre con quel gusto vagamente resinoso che rende questo vino unico. Santorini,nel pieno della stagione enumera una massiccia presenza di turisti per cui conviene recarcisi fra la seconda metà di giugno e la prima metà di luglio : anche in questo periodo i turisti sono tanti ma ci si può muovere senza troppo affanno . In ogni caso una buona scorta di fiato e gambe buone sono necessarie sebbene oltre al servizio bus è possibile noleggiare a prezzi ragionevoli sia i QUAD presenti in gran numero e per i quali il problema parcheggio è molto ridotto, sia le più convenzionali auto che però da parcheggiare sono più problematiche.

La partenza desta sempre un gran sentimento di malinconia perché non si vorrebbe mai andar via. Le procedure di imbarco sono piuttosto lente e farraginose,complicate dalle misure di sicurezza che si rendono necessarie oggi più che mai.

Dalla poltrona un ultimo sguardo all’isola mentre l’aereo corre veloce sulla pista ,lasciando che i ricordi prendano possesso della propria anima.

A presto Santorini,meriti sicuramente un’altra visita.

Annunci

3 Comments »

  1. Io sono innamorata della Grecia, ho visitato tante isole ma non so per quale motivo non sono mai stata a Santorini. Devo rimediare al più presto!

    Mi piace

  2. Io sono stata a Zante ma Santorini è da sempre una delle mete che sogno. I tramonti, le spiagge e le case bianche e turchesi, il buon cibo greco che è sempre una garanzia e il vento che soffia forte… Me la immagino così e leggendo il tuo racconto credo sia anche meglio. Spero di andarci presto 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Renge Kyo

La legge mistica scardinata dai più profani angoli del mondo

XL - family holidays

La prima guida alle vacanze per famiglie XL!

Il Pikaciccio

Ricette di viaggio, cucina e vita di due pazzi scatenati

Con i libri in paradiso

I libri servono a capire e a capirsi

SOGNA VIAGGIA AMA

L' essenza dello spirito dell'uomo sta nelle nuove esperienze

sonopessimi

Mobbing e bossing: due mali di oggi

bortoround

puoi usare questo blog semplicemente come album fotografico, facendo scorrere le immagini verso il basso; puoi leggere i diversi post cliccando su "more" in fondo alla fotografia, o anche accontentarti di far partire il videoclip al fine del post; e infine dai post di commento ai videoclip puoi risalire al diario di viaggio 2014, cliccando sui link contenuti in ogni post,.

Ti va un caffè?

Un "salotto " dove poter leggere dei miei viaggi, di ciò che amo fare e di buon cibo... sorseggiando un buon caffè di cui non posso fare a meno!

RossoGiappone

ART AND CULTURE

Aspassoperlemilia

Alla scoperta delle ricchezze del nostro territorio e non solo...

Viaggiare, vivere, amare

Un blog di viaggi, di miei viaggi... senza troppe pretese

Checked - In

Racconti e pensieri di una girovaga sognatrice alla scoperta del mondo e di se stessa

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

мαяϲο ναѕѕєℓℓι'ѕ ϐℓοg Ꮠяοм 2⃣0⃣0⃣6⃣ – ροωєяє∂ ϐγ ѕαϐιиα , єℓℓγγϰнα , ℓυ∂ονιϲα ϲαяαмιѕ , αℓєϰιѕ gнι∂οиι , αииα gυαяяαια, ℓαυяα Ꮠοяgια, ϲαяℓο gοяι, gιυѕγ ϐяєѕϲιαиιиι♥ ∂ο∂ιϲєѕιмο αииο ♥

COSE DI BERGAMO

Il blog che consiglia 101 cose da fare a Bergamo e provincia almeno una volta nella vita.

Living London Way

Cambia la tua vita con un click

45 giorni, un progetto

Want to write? Just write!

il vento sulla pelle

Guarda come soffia....ascoltalo!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: